Margherita Martinelli nasce nel 1981 a Crema (Cremona).
 Dopo gli studi presso il Liceo Artistico Munari, si iscrive all’Accademia Belle Arti di Brera a Milano. Conclude gli studi con la massima onorificenza con una Tesi su Anselm Kiefer. Rimarrà in contatto con l’Accademia di Brera per due anni, durante i quali svolgerà l’attività di Tutor del corso di Scultura e Plastiche Ornamentali tenuto dallo scultore Guido Lodigiani. Margherita si dedica completamente alla pittura, collabora con gallerie italiane e internazionali che promuovono il suo lavoro. È il primo viaggio a Tokyo, che affascina Margherita alla cultura orientale e alle tradizionali tecniche della pittura giapponese. Il Giappone rimane una delle sue mete preferite per poter trarre ispirazione! Nel 2007 è finalista del premio nazionale Donato Frisia, nel 2009 vincitrice del premio del pubblico Patrizia Barlettani, alla galleria San Lorenzo a Milano. Nel 2011 é finalista del premio Ciaccio Broker per la giovane pittura italiana presso ArtVerona. Dal 2011 entra a far parte degli artisti della Barsky gallery di New York, con la quale partecipa a diverse fiere negli Stati Uniti (Aaf New York, Market Art & Design Hamptons). Nel 2013 viene invitata da Lorella Giudici a prendere parte al progetto Brain art, Vercelli. Nel 2015 crea una installazione all’interno del Raumen Museum a Shin-Yokohama, Tokyo, per il progetto CasaLuca Milano. Attualmente le sue opere sono trattate da gallerie italiane e straniere, segnaliamo la Galleria Ghiggini, Zaion Gallery e la Galleria Palmieri. Per l’estero Barsky gallery, New York.